Curiosità sull'anno bisestile

| PRESENTE
Curiosità sull'anno bisestile
Fonte:listas.20minutos.es

TOP 10:

2012, balzo e olimpico

2012, balzo e olimpico
2012, anno bisestile, quindi con 29 giorni a febbraio, e Olimpico, perché la grande festa sportiva di quattro anni si terrà in estate nella città di Londra. Un bilancio festivo con 52 sabato e 53 domeniche annuncia il calendario per il 2012, che si chiuderà lunedì 31 dicembre.

TOP 9:

Qual è l'origine del termine `` balzo ''?

Qual è l'origine del termine `` balzo ''?
Ai tempi di Giulio Cesare, il primo giorno di ogni mese veniva chiamato calendas, il settimo era il nonas e il quindicesimo giorno era l'idus. Invece di dire il 28 febbraio, i romani dissero che il primum muore prima di Calendas Martias (primo giorno prima del calendario di marzo). Il 27 febbraio il secundum muore prima delle calendas martias (secondo giorno prima delle calendas di marzo), il 26 febbraio, terzo giorno e così via. Per presentare la sua novità, l'anno bisestile, Julio César intercalò un giorno tra il sesto e il quinto giorno prima del calendario, cioè tra i giorni che sono oggi il 23 e 24 febbraio. Questo giorno in più si chiamava bis sesto muore prima delle calendas martias, cioè "secondo giorno sesto prima del calendario di marzo" e l'anno che conteneva quel giorno si chiamava bissextus. Nonostante questo adattamento, il calendario giuliano non era ancora abbastanza preciso e nel 1582 subì alcune modifiche, imposte da papa Gregorio X, attraverso il gravissimo Inter Bull, con il quale fu creato il calendario gregoriano, che si applica ancora oggi e, in base al quale, gli anni della fine del secolo, come il 1700, il 1800 o il 1900 non sono anni bisestili, tranne quando il numero del secolo è divisibile per quattro, come accadde nel 1200, 1600 e 2000.


TOP 8:

Hanno fatto un buon anno bisestile

Hanno fatto un buon anno bisestile
Allo stesso modo, ci sono altri fatti che sono contrassegnati da queste credenze, ma piuttosto il contrario di essere sventure, sono progressi positivi o invenzioni per l'umanità. Strumenti ed eventi come il telescopio, il termometro a gas, la prima auto con motore a scoppio, la nascita di Gioacchino Rossini o la fine della guerra in Afghanistan, avvennero anche negli anni bisestili. Per tutte le età e secoli, gli eventi hanno continuato a verificarsi senza rendersi conto che lo stavano facendo in un giorno in più. O forse Barcellona non era caduta nelle mani dei francesi se non fosse stato perché era il 29 febbraio 1808? O, forse, se l'Unione delle Repubbliche socialiste sovietiche si fosse accorta il giorno in cui si trovavano, non avrebbe offerto la pace alla Finlandia nel 1944. La risposta sembra ovvia. Né il fatto che il 29 febbraio Michael Jackson abbia vinto otto Grammy nel 1984. non avrebbe alcuna rilevanza con questa aggiunta nel calendario: altri eventi, probabilmente attribuibili a buona "fortuna" o buona "fortuna", sono gli otto Oscar ottenuti nel 1940 per il famoso film classico "Che cosa ha portato via il vento". Mentre, ventotto anni dopo, nel 1968 e quattro anni bisestili, la band The Beatles avrebbe ricevuto un Grammy.

TOP 7:

Fatalità nella storia dell'anno bisestile

Fatalità nella storia dell'anno bisestile
A parte tutti i fatti che si sono verificati nel tempo proprio in questa data, non ci sono prove che indichino che sono attribuibili all'anno bisestile. Bisogna riconoscere che diversi episodi dei secoli precedenti e attuali concordano sul fatto che si sono verificati proprio il 29 febbraio. Sebbene sia vero, quattro dei più grandi scioperi generali in Spagna si sono verificati negli anni bisestili, corrispondenti agli anni 1916, 1936, 1976 e 1988, per i più empirici questa è una semplice coincidenza. Ma questo non è l'unico segno di "sfortuna", perché in una data come questa è iniziata anche la guerra in Iraq e in Iran, un precedente che verrebbe ad aggiungere ai miti dei più creduloni. La verità è che nel corso della storia ci sono molte catastrofi, che per caso o no, sono avvenute nell'anno bisestile: l'affondamento del Titanic, l'inizio della guerra civile spagnola, il conflitto tra Iran e Iraq o i cosiddetti omicidi come de Gandhi (1948), Robert Kennedy e Luther King (1968), Lennon (1980) o Indira Gandhi (1984) 1976 - Coup d'etat in Argentina, con le conseguenze note,

TOP 6:

La cattiva reputazione degli anni bisestili

La cattiva reputazione degli anni bisestili
Secondo la tradizione popolare, gli anni bisestili sono brutti, molto brutti e gli astrologi del passato sono decollati attraverso la stampa, la radio e la televisione con tutti i tipi di sventure legate al nuovo anno. Miti e credenze su ciò che potrebbe sorgere il 29 Febbraio ha le sue origini nella cultura romana. Secondo la loro tradizione, questo mese corrispondeva ai festeggiamenti dei morti. Questo pensiero fatalistico ha le sue origini nella cultura romana, un prodotto di cui febbraio, secondo la sua tradizione, era il mese dei morti e del dolore ai tempi dell'Impero. In seguito a ciò è stato soggetto a più calamità e ha aggiunto un giorno a questo mese, significava aumentare l'agonia o chiedere apertamente la morte. Per i romani, questa convinzione era così feroce che le porte dei templi rimasero chiuse, nessuno si sposò o voleva lasciare la propria casa, trascorrendo lunghi giorni di isolamento per evitare situazioni difficili. Tuttavia, in qualche modo hanno dovuto contrastare tanta fatalità e cattive energie, motivo per cui la Lupercalia veniva celebrata ogni 15 febbraio, una festa in onore del dio romano della fertilità, Luperco, la cui idea originale di purificazione sarebbe stata distorta diventando un pretesto per tutti i tipi di eccessi e licenze sessuali, una situazione che non è strana nel caso di quella cultura. Più tardi, la Chiesa cattolica ha affrontato queste licenze estreme e ha dato un significato diverso alla data, eliminando tutta la dissolutezza e mettendo al suo posto qualcosa di più spirituale. Così, facendo avanzare la Lupercalia in 24 ore, è nato San Valentino, meglio noto come San Valentino. Per alcune persone, e non solo di questa era, ma anche del passato, l'arrivo dell'anno bisestile è l'occasione che dà origine a una serie di leggende e misticismi. Anche quando pochissimi sanno cosa significhi davvero. Uno dei detti popolari dice "anno bisestile, anno sinistro", attribuendo molte disgrazie e tragedie che si sono verificate nel corso della storia all'arrivo di questo "fatidico" giorno, senza lasciare spazio a semplici coincidenze.


TOP 5:

30 febbraio

30 febbraio
Febbraio ha 28 o 29 giorni. Tuttavia, tre volte nel corso della storia, e solo in alcuni paesi, c'è stato un 30 febbraio. La Svezia (allora la Finlandia faceva parte del regno di Svezia) seguì il calendario giuliano, ma adotterà gradualmente il calendario gregoriano. Per fare questo, dal 1700 avrebbe omesso un giorno ogni anno, per raggiungere finalmente il calendario gregoriano nel 1710 (Alcune fonti sostengono che avrebbe omesso anni bisestili oltre 40 anni). Così, un giorno fu rimosso nel 1700, ma non fu fatta alcuna ulteriore riduzione, così che il cosiddetto calendario svedese era in anticipo rispetto al calendario giuliano di un giorno, ma era ancora dieci giorni indietro rispetto al gregoriano. La confusione terminò quando, nel 1712, ci furono due giorni bisestili, portando quell'anno al 30 febbraio. Quel giorno corrisponde al 29 febbraio del calendario giuliano e all'11 marzo del calendario gregoriano. Alla fine, la Svezia adottò il calendario gregoriano nel 1753. Nel 1929, l'Unione Sovietica introdusse un calendario rivoluzionario in cui ogni mese aveva 30 giorni e i restanti cinque o sei giorni erano festività che non appartenevano a nessun mese. Nel 1930 e nel 1931, ci fu un 30 febbraio in URSS, ma nel 1932 i mesi furono gli stessi di prima.

TOP 4:

2000 anno bisestile

2000 anno bisestile
Si dice comunemente che ci sia un anno bisestile ogni quattro anni, poiché la regola dice che un anno divisibile per 4 è un anno bisestile. Ad esempio 2000/4 = 500, poiché 500 è un numero intero, quindi l'anno 2000 è un anno bisestile. Ma la cosa non è così semplice. Il detto popolare che ogni quattro anni è un salto ha delle eccezioni. Esistono tre regole che determinano se un anno è un anno bisestile o meno, e sono indicati di seguito: 1 ° - Un anno è un anno bisestile se è divisibile per 4. 2 ° - A meno che quell'anno non sia divisibile per 100, nel caso in cui non lo sia io salto. 3 ° - Ma se l'anno è divisibile per 400, allora è l'anno bisestile. Cioè 1996, 2000, 2020 sono un salto, ma 1900, 2002, 2100 non sono un salto. Pertanto, non vi sarà alcun salto come l'anno 2000 fino al 2400. Un'altra curiosità del nostro calendario attuale.

TOP 3:

Predizioni Maya

Predizioni Maya
L'adempimento delle previsioni dettagliate che l'antica cultura Maya ha fatto per il periodo tra il 1992 e il 2012 del nostro calendario solleva un mistero profondo e una domanda inquietante: stiamo davvero vivendo la fine di un'era cosmica e vedremo dentro 7 anni all'alba di uno con un segno molto diverso? Il calendario Maya termina bruscamente sabato 23 dicembre 2012, 5.125 anni dopo l'inizio dell'era del "Quinto Sole". Secondo le sue profezie, la causa fisica scatenante è che il Sole riceverebbe un raggio proveniente dal centro della galassia ed emetterebbe un immenso "bagliore radiante" che trasmetterebbe tale radiazione alla Terra e al resto del sistema solare. Questo evento precederebbe l'inizio di un nuovo ciclo cosmico. Secondo il suo calcolo, 5 cicli di 5.125 anni avrebbero già avuto luogo, completando una serie di 25.625 anni, un periodo molto vicino a quello della "precessione degli equinozi", noto come "Anno Platonico" o "Grande Anno Egizio", corrispondente a un ciclo completo formato dalle 12 età astrologiche (25.920 anni). Secondo i Maya, sulla Terra ogni ciclo di 5.125 anni sarebbe stato la scena dell'avventura di un'umanità - "una razza" nel suo concetto - e avrebbe posto fine alla sua distruzione, seguita dalla rigenerazione che porta il ciclo successivo o "Sole" ". All'inizio c'è una sincronizzazione del "respiro" di tutte le stelle, i pianeti e gli esseri. L'11 agosto 3.113 a.C., i Maya stabilirono la nascita del "Quinto Sole" - l'era attuale - la cui fine sarebbe arrivata nel 2012. L'Età dell'Acqua avrebbe posto fine al Diluvio, il successivo con un diluvio di fuoco e il nostro , chiamato "del Movimiento", si concluderebbe con violenti terremoti, eruzioni vulcaniche e uragani devastanti. La mitologia delle più diverse culture antiche riflette il ricordo di inondazioni catastrofiche avvenute circa 12.000 anni fa e di misteriose piogge di fuoco, poco più di 5.000 anni fa, che ricercatori come Maurice Cotterell associano a una grande cometa che ha toccato l'atmosfera della terra . La previsione Maya descrive anche in dettaglio i 20 anni prima del primo giorno del "Sesto Sole". Questo ciclo più piccolo, che hanno chiamato Katum, ha già consumato quasi i due terzi della sua durata totale. Questo ci consente di verificare fino a che punto le loro profezie si sono adempiute finora e, di conseguenza, decidere se il loro livello di successo merita una credibilità sufficiente per prestarle attenzione. L'ultimo Katum - chiamato da loro "il tempo senza tempo" - sarebbe iniziato nell'anno 1992 del nostro calendario, dopo un'eclissi di sole che questa cultura aveva predetto per l'11 luglio 1991 e che si sarebbe adempiuta in tempo. Nel concetto Maya sarebbe un periodo di transizione, caratterizzato da profondi cambiamenti cosmici, tellurici e storici. È curioso notare che nel settembre 1994 si sono verificati forti disturbi nel magnetismo terrestre, con importanti alterazioni nell'orientamento degli uccelli migratori e dei cetacei e persino nel funzionamento dell'aviazione. Nel 1996, la sonda spaziale Soho ha scoperto che il Sole non aveva più poli magnetici ma un singolo campo omogeneizzato. Nel 1997 ci furono violente tempeste magnetiche nel Sole. E nel 1998, la NASA rilevò l'emissione di un potente flusso di energia dal centro della galassia che nessuno sapeva come spiegare.


TOP 2:

Perché esiste l'anno bisestile?

Perché esiste l'anno bisestile?
Questo giorno aggiuntivo è diventato necessario perché la durata dell'anno astronomico - ovvero un completo ritorno della terra nella sua orbita - non è esattamente 365 giorni come l'anno solare, ma 365 giorni, 5 ore e 56 minuti. Un anno è il periodo di tempo impiegato dalla Terra per aggirare il sole e consiste approssimativamente di 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi, ovvero 365 giorni e un quarto meno 11 minuti e 14 secondi. Di solito è arrotondato per eccesso dicendo che dura 365 giorni e un quarto. Quel quarto di giorno si sta accumulando, così ogni quattro anni viene aggiunto un altro giorno all'anno, il 29 febbraio, chiamato anno bisestile. Julio César stabilì il calendario di 365 giorni con anni bisestili e Gregorio XIII lo riformò com'è oggi.

TOP 1:

Nato il 29 febbraio

Nato il 29 febbraio
- Secondo i dati dell'Istituto nazionale di statistica, in Spagna ci sono circa trentamila "balzi". Gli anni non bisestili festeggiano il loro compleanno il 28 o 1 marzo. - In Irlanda, i bambini nati il 29 febbraio ricevono un premio di cento euro. - Le persone nate il 29, si chiamano "Leapers", parola presa dal termine "Anno bisestile", anno bisestile in inglese. Il 29 febbraio nacquero personaggi illustri come lo scrittore inglese John Byron (1692), il compositore italiano Gioacchino Rossini (1792) o Papa Paolo III (1468). E agli altari salirono in una data come questa San Justo e San Macario. Senza dubbio sono il chiaro esponente delle dimissioni, dal momento che non possono fare nulla per ottenere ciò che vorrebbero. Nascere il 29 febbraio è qualcosa a disposizione di pochi e succede solo ogni quattro anni.